norme di riferimento

SCOPRI LE TIPOLOGIE DI NORME DI INTERESSE

Conoscere il contesto e i requisiti per operare sul territorio richiede la conoscenza delle norme di riferimento a livello nazionale e internazionale. Qui di seguito trovate le principali norme a cui si rifà l’associazione.

NORME IN LAVORAZIONE

NORME PUBBLICATE

ISO 3021:2023 ADVENTURE TOURISM - HIKING AND TREKKING ACTIVITIES – REQUIREMENTS AND RECOMMENDATIONS

Questo documento,  stabilisce i requisiti del turismo d’avventura per le attività di escursionismo e trekking, relativi alla sicurezza dei partecipanti, degli accompagnatori e degli assistenti. Stabilisce anche i criteri che si riferiscono alla classificazione dei percorsi escursionistici e di trekking in base alle loro caratteristiche e gravità.

La norma si applica esclusivamente alle attività di escursionismo e trekking che vengono offerte come prodotti turistici.  Alcuni prodotti turistici includono attività di escursionismo e/o trekking insieme ad altri servizi turistici (come trasferimenti, pasti, alloggio). I servizi turistici aggiuntivi sono esclusi dal campo di applicazione. Questo documento è applicabile a qualsiasi tipo di fornitore di attività di turismo d’avventura che offre prodotti turistici consistenti in attività di escursionismo e/o trekking, che desidera:

  1. migliorare la soddisfazione e la sicurezza dei partecipanti attraverso l’applicazione efficace del presente documento, compresi i processi di controllo della sicurezza e il miglioramento continuo del prodotto e la garanzia di conformità con i requisiti dei partecipanti e i requisiti normativi applicabili;
  2. dimostrare la capacità del “prodotto turistico” di assicurare la pratica del turismo d’avventura con attività escursionistiche in modo sicuro e soddisfare i requisiti di sicurezza dei partecipanti, degli accompagnatori e di altre persone coinvolte e requisiti normativi applicabili;
  3. dare un supporto per la valutazione di conformità basata su questo documento 
  4. utilizzare il presente documento per un’ autovalutazione organizzativa e di servizio

La norma è  certificabile e dà una garanzia ai clienti che ne usufruiscono, identifica uno standard di qualità superiore   e quindi crea un vantaggio competitivo sul mercato.

ISO 21101 ADVENTURE TOURISM – SAFETY MANAGEMENT SYSTEMS – REQUIREMENT

La norma definisce i requisiti di un sistema di gestione della sicurezza per i fornitori di attività turistiche d’avventura. La norma può essere utilizzata da fornitori di ogni tipo e dimensione, che operano in diversi ambienti geografici, culturali e sociali allo scopo di:

  • migliorare le prestazioni di sicurezza;
  • soddisfare le aspettative di sicurezza dei partecipanti e del personale;
  • dimostrare una pratica sicura;
  • sostenere la conformità ai requisiti legali applicabili.

L’obiettivo della norma è portare il fornitore di attività turistiche d’avventura ad implementare un sistema di gestione della sicurezza che tuteli il cliente, ma anche le guide e ogni soggetto coinvolto nelle attività. La certificazione risulta un ottimo strumento di garanzia per la clientela.

ISO 21102 ADVENTURE TOURISM – LEADERS – PERSONNEL COMPETENCE

Un servizio per essere erogato al massimo requisito deve essere gestito da persone adeguate. Questa norma risulta l’unico strumento internazionale e nazionale per certificare i professionisti del turismo di avventura. La norma definisce i requisiti di conoscenza e abilità delle guide per qualsiasi ambito del turismo di avventura. Sono in fase di pubblicazione anche norme ISO specifiche per declinare in dettaglio l’ambito hiking & trekking e cicloturistico.

ISO 21103 ADVENTURE TOURISM – INFORMATION FOR PARTICIPANTS

La norma definisce i requisiti di un sistema di gestione della sicurezza per i fornitori di attività turistiche d’avventura. La norma può essere utilizzata da fornitori di ogni tipo e dimensione, che operano in diversi ambienti geografici, culturali e sociali allo scopo di:

  • migliorare le prestazioni di sicurezza;
  • soddisfare le aspettative di sicurezza dei partecipanti e del personale;
  • dimostrare una pratica sicura;
  • sostenere la conformità ai requisiti legali applicabili.

L’obiettivo della norma e portare il fornitore di attività di attività turistiche d’avventura ad implementare un sistema di gestione della sicurezza che tuteli, il cliente ma anche le guide e ogni soggetto coinvolto nelle attività. La certificazione risulta un ottimo strumento di garanzia per la clientela.

ISO 20611 ADVENTURE TOURISM – GOOD PRACTICES FOR SUSTAINABILITY – REQUIREMENTS AND RECOMMENDATION

La norma fornisce requisiti e raccomandazioni per i fornitori di attività turistiche d’avventura relativamente alle buone pratiche di sostenibilità (aspetti ambientali, sociali ed economici) per le attività di turismo d’avventura.
La norma può essere utilizzata dai fornitori di attività di turismo d’avventura di qualsiasi tipo e dimensioni, che operano in diversi ambienti geografici, culturali e sociali. La norma è quindi di certificazione e rappresenta un valido strumento di garanzia per il mercato.

NORME NAZIONALI ITALIANE

UNI PDR 114.1 FORMAZIONE ALLA GUIDA DI VEICOLI FUORISTRADA - SERVIZIO DI FORMAZIONE NON FORMALE PER L’USO PROFESSIONALE DEI VEICOLI FUORISTRADA E INDIRIZZI OPERATIVI PER LA VALUTAZIONE DELLA CONFORMITÀ.

Questa norma rientra indirettamente nell’ambito del turismo di avventura e ha come obiettivo quello di definire i requisiti relativi al servizio di formazione per l’uso professionale dei veicoli (Cat. M-N-T) impiegati su terreni non preparati, dotati o meno di trazione integrale. La norma viene applicata integrandola con la ISO 29993-4 che definisce processi e modalità per i servizi di formazione non formale.

UNI PDR 114.2 FORMAZIONE ALLA GUIDA DI VEICOLI FUORISTRADA – ISTRUTTORI DI GUIDA PER L’USO PROFESSIONALE DEI VEICOLI FUORISTRADA.

Questa norma definisce le caratteristiche degli istruttori preposti ad erogare la formazione come definita nella UNI Pdr 114.1. Vengono quindi definiti i requisiti di conoscenza, abilità, autonomia e responsabilità e come deve essere condotto l’esame di certificazione. Ovviamente queste due norme hanno una certa vicinanza al mondo del turismo di avventura per tutto ciò che ha a che fare con le competenze di guide di turismo di avventura nell’ambito del fuoristrada siano auto/fuoristrada/camion/camper preposti a tali attività.

UNI PDR 124 ATTIVITÀ PROFESSIONALI NON REGOLAMENTATE - FIGURE PROFESSIONALI OPERANTI NELL'AMBITO DELLA TRAVEL SECURITY - REQUISITI DI CONOSCENZA, ABILITÀ, AUTONOMIA E RESPONSABILITÀ

La prassi di riferimento definisce i requisiti relativi alle attività professionali delle figure operanti nell’ambito della travel security, ossia: Travel Security Officer, Travel Security Manager e Travel Security Analyst. Tale dettaglio per le figure professionali deriva dall’applicazione nel contesto professionale della ISO 31030 – Travel risk management – guida per le organizzazioni. La norma non ha una diretta correlazione con il mondo specifico del turismo di avventura ma offre importanti spunti e benchmark molto utili.

GUIDE CANYON IN LAVORAZIONE

La proposta di norma è stata appena presentata da un’ Associazioni in UNI e vedrà a breve l’avvio dei lavori per la stesura della norma.

NORME CORRELATE

ISO 31030 TRAVEL RISK MANAGEMENT – GUIDANCE FOR ORGANIZATIONS

La norma fornisce linee guida alle organizzazioni su come gestire i rischi, per l’organizzazione e i suoi viaggiatori, connessi al viaggio. La norma fornisce un approccio strutturato per lo sviluppo, l’attuazione, la valutazione e la revisione di: policy; sviluppo del programma; identificazione di minacce e pericoli; opportunità e punti di forza; valutazione del rischio; strategie di prevenzione e mitigazione. La norma è applicabile a qualsiasi tipo di organizzazione, indipendentemente dal settore o dalle dimensioni, incluso ma non limitato a: organizzazioni commerciali; organizzazioni di beneficenza e senza scopo di lucro; organizzazioni governative; organizzazioni non governative; organizzazioni educative. La norma non si applica al turismo e ai viaggi legati al tempo libero, se non in relazione ai viaggiatori che viaggiano per conto dell’organizzazione.

La norma non è direttamente correlata al turismo d’avventura ma, come linea guida, è un utile strumento di supporto per coloro che organizzano attività e viaggi nell’ambito del turismo di avventura.

ISO 29993 LEARNING SERVICES OUTSIDE FORMAL EDUCATION E ISO 29994 EDUCATION AND LEARNING SERVICES – REQUIREMENTS FOR DISTANCE LEARNING

Queste due norme non sono direttamente correlate al turismo di avventura ma sono molto interessanti ed utili per qualificare organizzazioni che operano nella formazione non formale sia frontale (ISO 29993) sia a distanza (ISO 29994). Sono quindi due norme di certificazione di servizio utili a garantire al mercato servizi formativi di qualità. Ovviamente la formazione erogata può essere contestualizzata nel mondo del turismo di avventura o in una delle sue dimensioni verticali.

NORME IN LAVORAZIONE

ISO DIS 3163 ADVENTURE TOURISM – TERMINOLOGY

La terminologia del turismo d’avventura è un modo importante per allineare i termini per migliorare la consegna sicura delle attività del turismo d’avventura.

Questo documento specifica i termini più comuni e le loro definizioni utilizzati nelle attività del turismo d’avventura. Questo documento è stato sviluppato per facilitare la comprensione dei termini del turismo d’avventura in questo mercato.

ISO AWI 11956 ADVENTURE TOURISM – CYCLOTOURISM – REQUIREMENTS AND RECOMMENDATIONS

Questa norma è in fase di elaborazione e pubblicazione ma si intuisce già la rilevanza e l’impatto che avrà sul mercato. Il cicloturismo è sicuramente una attività del turismo in generale e del turismo di avventura di grandissima diffusione. Il documento stabilisce i requisiti per i servizi in ambito cicloturistico, per qualsiasi tipologia di bici e si tratta di requisiti relativi alla sicurezza dei partecipanti (non di prodotto ma sempre legati al servizio), sicurezza delle guide e degli accompagnatori e nel caso di servizi che prevedono anche il pernottamento sono previsti ulteriori requisiti presenti in una parte specifica della norma. Il documento stabilisce inoltre i criteri di classificazione degli itinerari cicloturistici e definisce inoltre i requisiti aggiuntivi per le guide del turismo di avventura rispetto la ISO 21102 che rimane la norma di certificazione delle guide. Ovviamente la norma si può applicare a quansiasi tipo di fornitore di attività di turismo d’avventura che offre prodotti turistici di cicloturismo. ATTENZIONE, questo documento non è applicabile al noleggio di biciclette senza finalità di turismo di avventura ad esempio i noleggi correlati alla mobilità urbana o rurale.

Si veda il sito dedicato per il cicloturismo.

ENTRA ANCHE TU NEL NOSTRO MONDO!

arArabic